Ediz. n.190b - 19.10.14

Partnership

Sostieni
Oltrecultura
e sarai visibile a 500.000 contatti !
scrivi a
commerciale


di mary
Via Oslavia , 44 - 00195 Roma
 +39 063208224
lallegrettodischi@yahoo.it


minabottesini@libero.it

+39 3392394093

Libera Università Europea
LUETEC

Via R.Lordi, 6 - Napoli
 +39 0815786291
luetecnapoli@libero.it


Luigi Petrosino - Grafico e Pittore

Dove saremo

Area Riservata

Chi è online

 17 visitatori online
Oltrecultura - Periodico di Informazione, Spettacolo e Cultura
HABITAGE 2014: “Vivere in maniera eco-sostenibile alle falde del Vesuvio” Stampa E-mail
Oltrecultura: Eventi Culturali © - Oltrecultura: Eventi Culturali ®
Scritto da Comunicato Pervenuto   
Giovedì 20 Febbraio 2014 00:35

 

Ad Ercolano prende il via Habitage 2014, l’unico evento in Campania dedicato al benessere abitativo alle falde del Vesuvio.
Il 27 e 28 febbraio 2014 , nei saloni di Villa Campolieto, imprenditori di settore, Università, architetti, designer e professionisti si daranno appuntamento per confrontarsi su progetti innovativi legati all’edilizia residenziale, e alla valorizzazione del territorio.
Il team di Habitage , la rivista web per eccellenza del settore casa che raccoglie sviluppa e diffonde quotidianamente le ultime novità che riguardano il pianeta casa , quest’ anno raccoglie i diversi protagonisti del settore proponendo un tema sensibile quale quello del design ecosostenibile , mirando a diffondere una nuova consapevolezza sul come pensare, scegliere e consumare diversamente per fondere tra loro i concetti del vivere sano armonizzando spazi della propria casa.
Sono questi gli ingredienti della III Edizione di HABITAGE, l’evento - convegno che quest’anno avrà come tema “Vesuvio Design.
L’obiettivo dell’evento 2014 è quello di considerare il Vesuvio incubatore di idee e progetti e al contempo garante virtuale della necessaria cultura dell’eco-sostenibilità attraverso il designer che integra opportunamente le idee , la conoscenza dei materiali e la cultura del territorio. Habitage 2014 si propone anche come volano per il rilancio strategico , la crescita occupazionale e il miglioramento della qualità della vita dei territori campani.
L’evento sarà presentato alla stampa il giorno 21 febbraio, alle ore 12, nella sala conferenze del MAV, Museo Archeologico Virtuale, in via IV Novembre, 44, ad Ercolano, alla presenza degli organizzatori dell’evento, delle autorità locali e degli Enti coinvolti nell’iniziativa.

Leggi tutto...
 
Alla Sala Assoli di Napoli Francesco Colaleo In.Corpo.Reo Stampa E-mail
Oltrecultura: Eventi Danza - Oltrecultura: Eventi Danza ®
Scritto da Tonia Barone   
Mercoledì 19 Febbraio 2014 23:11

alt

Da sempre in Italia la danza è la cenerentola delle arti maggiori (musica ed opera), e nonostante il trascorrere del tempo, il gusto mutato degli spettatori, resta lo spettacolo dal vivo per un pubblico di nicchia.
Forse tale situazione è una combinazione tra la scarsa proposta di danza e la non educazione del pubblico o forse una settorializzazione degli operatori stessi.
Partendo da questa analisi, legata anche alla difficoltà di far circuitare spettacoli di danza date le scarse risorse economiche investite in tale ambito dal nostro paese, il Centro Körper vuol creare discussione e collaborazione intorno alla danza, in particolare alla danza contemporanea.
Il Centro Körper si propone come produttore e promotore di spettacoli di danza contemporanea e d'autore, cercando di creare sinergie e scambi con altri territori. Obiettivo ambizioso è quello di poter realizzare un magma creativo che travasi tra i coreografi presenti sul territorio, al fine di migliorare il prodotto danza e renderlo concorrenziale e compartecipe del fervore creativo contemporaneo internazionale.
Tra le produzioni siglate e promosse dalla Compagnia di Danza Körper in questa Stagione insieme a Noi saremo del coreografo Gennaro Maione, in programma al Teatro Elicantropo a maggio 2014, Le donne di Klimt, delle coreografe Susanna Sastro e Rossella Fusco, in programma a marzo 2014 all’Art Garage, Nefes/Respiro del coreografo Antonello Tudisco, presentato questo febbraio al Teatro Bellini.
Prossimo appuntamento alla Sala Assoli di Napoli, dal 21 al 23 febbraio 2014, il nuovo allestimento dello spettacolo In.Corpo.Reo coreografia e regia di Francesco Colaleo, vincitore delE45 Napoli Fringe Festivaldi quest'anno.

Leggi tutto...
 
Quel diavolo di un violinista: David Garrett al Teatro di San Carlo Stampa E-mail
Oltrecultura: Recensioni Musica © - Sinfonica ®
Scritto da Dario Ascoli   
Lunedì 17 Febbraio 2014 00:39

(in progress) Il contributo determinante dei media nel successo di un musicista è argomento di polemica; alcuni divi, beneficiati abbondantemente da una notorietà preconfezionata da discografici e curatori d'immagine hanno persino avuto la sfacciataggine di stigmatizzare le star pubblicizzate dalle televisioni; l'atteggiamento è interpretabile come ambizione monopolistica, desiderio di esclusiva di qualche eterno fanciullo del pentagramma dalla riccioluta chioma a prova di canizie.
David Garrett, che ha realizzato un sold-out nell'intero week end sinfonico del Teatro di San Carlo, è senz'altro un musicista la cui fama precede le esecuzioni, il cui successo è assicurato prima ancora che salga sul palco e che vi prenda posto, spesso su uno sgabello che meglio ne dispone la notevole statura, ma il giovane violinista nato in Germania ha il merito di confermare con il talento quanto l'immagine promossa dallo star system costruisce a vantaggio di quella parte del pubblico che senza l'attrattiva del "bonazzo con l'arco" non si sarebbe mai avvicinata al Concerto in re maggiore di Johannes Brahms, per esempio.
Il violino è lo strumento del virtuosismo sulfureo per eccellenza; a partire dall'epoca romantica si è circondato di un'aura demoniaca, ma già nel XVII secolo Tartini aveva dedicato all'aspetto "luciferino" dello strumento di cui era virtuoso un brano divenuto celebre, dal titolo Trillo del diavolo.
Alla sonata è legato un aneddoto raccontato nel libro Voyage d'un Français en Italie, fait dans les années 1765 et 1766, di Jérôme Lalande , nel quale è riportato il sogno in cui Tartini stipulò un patto col diavolo affinché gli donasse la massima maestria tecnica nel suonare il violino. Così lo ricorda:
"Provai tanta sorpresa, rapimento e piacere, che mi si mozzò il respiro. Fui svegliato da questa violenta sensazione e presi all'istante il mio violino, nella speranza di ritrovare una parte della musica che avevo appena ascoltato, ma invano. Il brano che composi è, in verità, il migliore che abbia mai scritto, ma è talmente al di sotto di quello che m'aveva così emozionato che avrei spaccato in due il mio violino e abbandonato per sempre la musica se mi fosse stato possibile privarmi delle gioie che mi procurava".
Ispirazione diabolica e perenne senso di insoddisfazione accompagnano la storia e la letteratura di questo strumento.
David Garrett per immagine fisica e musicale è stato scelto per intepretare il violinista virtuoso per eccellenza, Niccolò Paganini ,in un film girato nel 2013, scritto e diretto da Bernard Rose: "Il violinista del diavolo" , nato da un'idea dello stesso Garrett che ha anche collaborato nella composizione di alcuni brani della colonna sonora, realizzata in collaborazione con Franck van der Heijden.
Proprio lo splendido concerto del compositore amburghese, citato qualche rigo più su, ha aperto il concerto del 15 febbraio 2014; al fianco di Garrett, l'Orchestra del Teatro di San Carlo, sul podio Yitaka Sado.

Il Concerto di Brahms in re maggiore op.77 è una pagina matura, composta nel 1878 e in quell'anno eseguita dal celebre violinista Josef Joachim, per il quale fu composta.

Leggi tutto...
 
Maggio della Musica e dell’Arte 2014 Stampa E-mail
Oltrecultura: Eventi Musica © - Cameristica ®
Scritto da Valeria Chianese   
Lunedì 17 Febbraio 2014 13:36

 

Molte belle novità impreziosiranno nel 2014 il già ricco e variegato cartellone del Maggio della Musica e dell’Arte, l’elegante rassegna di musica organizzata dall’omonima associazione guidata da Luigia Baratti, che coniuga due aspetti, i più immediati per i sensi umani, dell’arte: i siti storici e la musica. La kermesse ha avuto un’anteprima il 15 febbraio 2014 a Villa Marinella, dedicata ai – per ora - duecento soci ‘Amici del Maggio della Musica’. Nell’elegante dimora liberty di via Tasso a Napoli, il presidente Sergio Meomartini e il direttore artistico Michele Campanella, per il quarto anno alla guida della rassegna, hanno dato un assaggio della stagione che verrà, annunciando novità e conferme e di fatto aprendo la campagna abbonamenti per il 2014. Come da tradizione la kermesse si svolgerà nei luoghi d’arte napoletani, soprattutto si concentrerà nelle sale della Villa – Museo Pignatelli, divisa in due sessioni, estiva e autunnale, le cui date saranno rese note a breve. «Puntiamo su proposte eterogenee con protagonisti grandi interpreti e giovani musicisti» ha spiegato il maestro Michele Campanella.
Il cartellone della stagione di concerti 2014 sarà aperto dal Quartetto del Teatro La Scala di Milano. La partecipazione dell’ensamble era prevista già nell’edizione 2013 del Maggio della Musica, ma il divieto, opportunamente di breve durata, di partecipare a rassegne e spettacoli al di fuori del Teatro La Scala non ne permise l’esibizione. Recuperata l’importante presenza del Quartetto del Teatro La Scala, Michele Campanella ha annunciato i ritorni, dopo una lunga assenza dalle scene napoletane, di «due ‘giovani’ 80enni»: Philippe Entremont e Joaquín Achúcarro, che offriranno un concerto di musica classica che di più non si può: Chopin, Schumann, Brahms. Tra le novità della prossima programmazione si segnalano anche due serate di canto con brani dai repertori cameristici russo ed italiano.
Michele Campanella e il suo pianoforte saranno invece protagonisti dello stupendo ‘Trio’ di Pëtr Il'ič Čajkovskij eseguito con i fratelli David e Diego Romano, al violino e al violoncello. Un antico desiderio del maestro Campanella che avrebbe voluto condividere la musica del compositore russo insieme al maestro Salvatore Accardo, a cui, ha confessato Campanella, aveva chiesto ripetutamente di esibirsi in concerto nel ‘Trio’, senza purtroppo mai riuscirci.

Leggi tutto...
 
Strane Coppie 2014: Pictura-Poesis Stampa E-mail
Oltrecultura: Eventi Culturali © - Oltrecultura: Eventi Culturali ®
Scritto da Valeria Chianese   
Lunedì 17 Febbraio 2014 02:48

 

Sfide, paralleli, confronti su temi e personaggi che hanno appassionato generazioni di lettori. Ritorna a Napoli la rassegna “Strane Coppie”, ideata da Antonella Cilento che si avvale della partecipazione attiva dell’Institut Français di Napoli, del Goethe Institut e dell’Instituto Cervantes e per il 2014, che sigla la sesta edizione, anche della Biblioteca Nazionale di Napoli e La Feltrinelli Libri&Musica, con il sostegno speciale del Banco di Napoli e dell’Antica Sartoria Cilento.
La felice formula di sfida fra romanzi europei, narrati al pubblico da noti scrittori italiani, si allarga per l’edizione 2014 alla grande pittura: uno scrittore e un pittore, maestri in arti diverse eppure consonanti, sono avvicinati per tematiche, per similitudine o per opposte scelte talvolta anche per contemporaneità.
Il raggio d’azione si spinge quindi ai linguaggi non verbali per esplorarne consonanze e affinità con la letteratura, stili, tecniche, risposte alle diverse esigenze di rappresentazione e verità del nostro mondo.
Grandi scrittori, critici e storici dell’arte e attori coinvolti negli incontri e, come sempre, con Lalineascritta di Antonella Cilento, le altre importanti istituzioni culturali presenti a Napoli, patrimonio della città e del mondo.
La serata inaugurale si è tenuta mercoledì 15 gennaio 2014 ore 18 come da tradizione al Salotto Cilento (via Medina, 63 - Napoli) per la presentazione dell’intera rassegna con letture di Imma Villa e Gea Martire e una degustazione a cura di Salvatore De Gennaro de “La Tradizione” di Vico Equense (Napoli).
«Strane Coppie è uno degli eventi di qualità di questa città, curato con estrema attenzione da Antonella Cilento che stimo profondamente – afferma Ugo Cilento - il mio Salotto che nasce come luogo privato di incontri e confronti culturali, è il posto ideale per inaugurare questi piacevoli pomeriggi con gli autori e ne sono lusingato.
Ad
Antonella Cilento vanno pertanto i miei migliori auguri e un sincero ringraziamento per aver scelto il Salotto Cilento anche quest'anno per presentare la sua felice iniziativa».

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 Succ. > Fine >>

Pagina 47 di 355

Lettori nel 2014

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
Verificati > 540.000 lettori nel corso del 2013 -------------------- Previsti > 600.000 lettori nel corso del 2014