Serata di gala per il Premio Alberghini

0

Sabato 8 aprile 2017 qui al Teatro Italia di San Pietro in Casale (Bo), serata di gala per la seconda edizione del Premio Giuseppe Alberghini, concorso per giovani musicisti e compositori, dedicato alla memoria del grande artista, primo violoncello del Metropolitan di New York, nato a Pieve di Cento nel 1879. Il premio è stato Istituito nel luglio 2015 dall’Unione Reno Galliera per sostenere la tradizione musicale del territorio. Ideatore e promotore della manifestazione è il tenore Cristiano Cremonini, consigliere comunale della Città di Castel Maggiore, già fondatore e presidente del “Concorso Lirico Internazionale Città di Bologna.
L’iniziativa che in questa edizione ha raccolto una nutrita schiera di concorrenti, si è avvalsa della partnership del Teatro Comunale di Bologna, con il patrocinio della Città Metropolitana di Bologna, il supporto dei Lions Club e la collaborazione di Musica Insieme, Radio Emilia Romagna, come media partner e di Magazzini Sonori, il portale della musica della Regione. Il premio Alberghini abbraccia tutte le tipologie di strumenti della tradizione classica ed è destinato ai giovani musicisti e compositori di qualsiasi nazionalità che risiedono o abitano nel territorio della città Metropolitana di Bologna.
Previste sette sezioni (Pianoforte – Archi solisti – Fiati solisti – Chitarra classica – Strumenti folk – Formazioni cameristiche – Composizione), e quattro categorie di età dagli 11 ai 35 anni (minori di 11, 18, 26 e – per la sola composizione – fino a 35 anni).
A conferma della validità del progetto artistico e la qualità delle collaborazioni ricordiamo che quattro musicisti vincitori dell’edizione 2016 sono stati scelti e invitati a partecipare a un importante stage di alto perfezionamento presso la Gnesins Russian Academy of Music e il Moscow Tchaikovsky Conservatory.
Un’opportunità unica che viene offerta loro, grazie alla collaborazione con l’Accademia del Maggio Musicale Fiorentino/Opera di Firenze. Infatti su espressa richiesta di Luca Ioseffini, Direttore Generale dell’Accademia del Maggio Musicale Fiorentino – Opera di Firenze, che ha avuto modo di apprezzare l’alta valenza culturale del Premio Alberghini, la Commissione artistica del concorso ha segnalato Alessandra Esposito pianista, Nicola Scialdone oboista, Giacomo Marchesini oboista, Giulio Pastorello pianista al fine di poter consentire loro di concorrere ad un progetto di scambi internazionali Italia-Russia.
Il periodo di permanenza avrà una durata di circa tre settimane (a partire dal mese di maggio 2017). I costi di viaggio, vitto e alloggio sono sostenuti dall’Ambasciata italiana. Per quanto riguarda la seconda edizione, al termine delle selezioni di quest’anno, la Commissione interna, composta dai Maestri Denis Biancucci, Cristiano Cremonini e Filippo Mazzoli, ha ammesso al Concerto di Gala dei Finalisti, i seguenti concorrenti, avendo ottenuto una valutazione superiore a 9/10.
Sezione Pianoforte CAT. A:Jacopo Russo, Sara Tra Sceusi (premiata), Edoardo Zambonicat. CAT. B1:Noa Draghetti (premio Lions Club), Elena Zanotti, CAT. B2:Pietro Fresa (premio Lions Club). Sezione Archi Solisti CAT. A:Francesca Biondi (premiata), Margherita Grandi Venturi, Elena Leoni, Bianca Zanetti, CAT. B1:Martino Colombo (premio Lions Club), Federica Giani (menzione speciale), Sara Sole Stojmenov, CAT. B2:Lorenzo D’Elia, CAT. C:Marianna Rava. Sezione Fiati Solisti CAT. A:Laura Lombardini, Nicolò Pellegrino (premiato), CAT. B1:Margherita Punzi, CAT. B2:Eva Brigliadori, Giacomo Fiorio, Maria Chiara Grasso, Valentina Gnudi, CAT. C:Andrea Centamore, Simone Fava (premio Lions Club), Nicola Scialdone (premio Unione Galliera). Sezione Chitarra Classica CAT. A:Federico Mandini (premiato), CAT. B2:Gabriele Addante (premio Lions Club), CAT. C:Francesco Aquino (premio Lions Club). Sezione Strumenti Folk CAT. C:Enrico Osti (menzione speciale CNA Bologna), MOG Ocarina Ensemble (premio Panathlon+ Lions Club). Sezione Formazioni Cameristiche:Duo Degli Esposti-D’Alonzo (premio Lions Club), Duo Lombardini-Carbone (menzione speciale), Duo Martelli-Signa, Duo Padula-D’Alonzo (premio ASA), Sax Bo Quartet, Trio Herman (premio speciale Lions Club Giovani). Vincitori della Sezione Composizione Fabio Luppi (Cat. A) con Sonatonica per Violino Solo e Paolo Molinari (Cat. B) con Reverie per Violoncello e Pianoforte, brano post romantico di grande presa emotiva.
Come si evince dai nominativi, la manifestazione è stata una lunga seppur piacevole maratona musicale, poiché ogni candidato ha avuto modo di esprimere le proprie capacità. Presentati dal multiforme ed instancabile Maestro Cremonini, i giovani musicisti, ognuno nelle varie categorie, complessivamente hanno dato prova di una buona preparazione musicale e tecnica, e moltissimi sono stati i premi elargiti a coloro che si sono distinti per l’accuratezza dell’interpretazione, unita al talento e alla sensibilità espressiva.
Grande consenso del pubblico presente, applausi scroscianti per tutti i protagonisti impegnatissimi nelle rispettive performance, appuntamento per la prossima edizione che sicuramente vedrà confermata il livello altissimo e la folta adesione delle promettenti leve musicali.

Francesco D’Agostino

Stampa
Share.

About Author

Leave A Reply